Paintball Perugia

{Paintball}

{perugia}

 

                                                                         ORIGINI DEL PAINTBALL                                                  

 

ll paintball nasce negli Stati Uniti d’America, precisamente nel New Hampshire.La primissima partita viene giocata nel 1981, da Charles Gaines, Bill Gurnsey e Hayes Noel insieme a nove loro amici. Gaines era uno scrittore e giornalista, Gurnsey un venditore al dettaglio di articoli sportivi, e Noel un agente di borsa.

Dietro questa prima partita c’era l’idea di creare qualcosa che somigliasse ad un gioco di sopravvivenza, che consistesse nel rincorrersi tra gli alberi di un bosco cercando di non farsi colpire da finti proiettili; un meccanismo semplice, fatto di dinamiche molto elementari come il nascondersi, il rincorrersi e lo scappare, il cercare di arrivare primi ad una meta… come i più classici dei giochi della nostra infanzia.

Se Gaines e gli amici hanno potuto sviluppare questa idea è stato anche perché sul mercato americano esistevano già da dieci anni dei prodotti che con i dovuti accorgimenti sarebbero potuti diventare gli strumenti adatti per il gioco che loro avevano in mente.

Negli anni ’70, infatti, la Nelson Paint Company aveva sviluppato una pistola funzionante a gas e delle pallottole marchianti per vari tipi di industrie, in particolare per quelle che avevano a che fare con la manutenzione di foreste, con l’allevamento di bestiame, ed in generale per tutti quegli impieghi in cui c’era bisogno di apporre a distanza un segno su qualcosa.

I tre, allora, dopo aver a lungo pensato a come dar forma al loro “gioco di sopravvivenza” e dopo aver cercato l’equipaggiamento adatto, decisero di sfruttare il prodotto della Nelson Paint Company, la pistola che sparava palle di vernice. E così, il 27 giugno del 1981, fu giocata la prima partita di paintball, in cui i 12 giocatori coinvolti si diedero come scopo la conquista di una bandiera, schivando i colpi degli avversari, in una competizione di tutti contro tutti. Le regole con cui venne giocata quella partita erano solo indicative e provvisorie, dato che essa fu solo una sorta di prova generale; ma lo spirito con cui scesero in campo, quel 27 giugno 1981, quel gruppo di amici, si può dire sia rimasto intatto fino ad oggi. Si voleva che delle persone provassero divertimento a simulare una battaglia non violenta, in cui ci si poteva alleare e formare delle squadre o si poteva giocare ognuno per sé, e si doveva perseguire uno scopo (arrivare ad un punto del campo o prendere una bandiera) stando attenti a non farsi colpire dagli altri.
Ora hai la possibilità di provare e migliorarti nelle modalità di questo sport, visita la sezione "modalità di gioco".

PaintballPerugia tel: 3428852708
Seguiteci su Facebook